27/02/09

Per grazia ricevuta

"Absit iniuria verbis" dicevano i nostri antenati "de Roma".
Padre Aldo spero non abbia nulla da ridire se, per grazia ricevuta, pubblico l'immagine che segue.

Mercoledì delle Ceneri ho avuto un attacco al cuore con un tracciato elettrocardiografico che i medici chiamano: "Ritmo bigemino ventricolare". Ieri altri elettrocardiogrammi e curva della troponina (enzimi cardiaci). Nulla di nulla: il cuore ha ripreso il suo ritmo usuale. 
In programma una prova da sforzo (11 Marzo) ed eventuale ecocadiogramma e Holter.

Il cuore ballerino era andato avanti per quasi 20 minuti. Durante l'ECG,  ho detto alla Madonna: "Fa' tu. Sia fatta la volontà di tuo figlio" e il cuore si è calmato. Questo è quanto. Non grido al miracolo, però è successo così e sono contento che il cuore non abbia continuato per la strada che aveva preso.

Quale ex-voto più degno di tale Signora che la voglia di vivere tipicamente partenopea?
Ecco il mio segno di ringraziamento. 
Ho riso tanto da temere un nuovo episodio di aritmia; ma - miracolo n°2 - il mio cuore ora sopporta lo sforzo di mettere a posto a casa con una leggerezza inusuale e lieta.

W Napoli. W la Vergine Napoletana. W Nostra Signora dell'Ospedale di Rimini.
Insomma: Viva la vita.
Grazie, Madonnina! 
Grazie, amatissimi Napoletani!

3 commenti:

hayalel ha detto...

Sto ancora ridento a crepapelle :D

Speriamo che questo cuoricino non faccia più scherzi che questo amico ce lo vogliamo tenere stretto il più possibile!

Anna ha detto...

Anch'io, anch'io voglio far ridere gli amici del mio blog! mi sa che te lo copio!!!

Anonimo ha detto...

Vivo a Napoli da 57 anni e posso garantire che sono tutte inventate.

Quelle plausibili sono solo quelle non volgari.

Da quasi un secolo la musica napoletana è imbottita di doppi sensi; qui a nessuno sfuggirebbe mai un doppio senso.

Dispiace vedere che la napoletanità venga banalizzata alla Luciano De Crescenzo.

Statistica